Gentiloni perde un pezzo. Si dimette il ministro degli Affari regionali Costa. È pronto a tornare in Forza Italia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Enrico Costa si è dimesso da ministro degli Affari regionali. L’annuncio è arrivato attraverso una lettera indirizzata al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni. Il premier stesso ha assunto l’interim. La decisione è maturata in seguito alla decisione di Costa di fare ritorno in Forza Italia. Decisione nell’aria dallo stop alla legge sullo Ius soli. In quell’occasione Costa dichiarò che era giunta l’ora di tornare alla corte di Silvio Berlusconi.

“Ho manifestato nei giorni scorsi la convinzione che sia il momento di lavorare ad un programma politico di ampio respiro che riunisca quelle forze liberali che per decenni hanno incarnato aspirazioni, ideali, valori, interessi di milioni di italiani che hanno sempre respinto soluzioni estremistiche e demagogiche – ha scritto Costa nella lettera a Gentiloni -. Sono opinioni politiche del tutto naturali, per chi ha una storia politica come la mia. In questi mesi ho anche espresso il dissenso su alcuni provvedimenti (Ius soli, Processo penale), motivando dettagliatamente le mie posizioni. C’e’ chi ha ritenuto queste opinioni fonte di pregiudizio per il Governo, ma anche chi le ha apprezzate perche’ hanno portato una interessante dialettica”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La bugia della destra e della sinistra

Piccola bussola per chi ha perso l’orientamento tra destra e sinistra, e ieri si è smarrito ancora di più vedendo Salvini difendere Renzi dalle polemiche sull’incontro carbonaro con lo 007 Mancini nella piazzola di un autogrill. A guardarli con gli occhiali del passato, destra e

Continua »
TV E MEDIA