Giochi pericolosi. Attimi di terrore al Gardaland di Verona. Blackout ad alta quota: turisti sospesi sulle montagne russe

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Le persone bloccate a testa in giù sulle montagne russe. Una famiglia israeliana è rimasta sospesa ad alta quota in attesa di soccorsi. Sono le conseguenze, senza feriti, di un gigantesco blackout che ha colpito il parco divertimenti di Gardaland nel giorno dell’inaugurazione. I vigili del fuoco sono intervenuti nel primo pomeriggio di oggi nel parco divertimenti più importante d’Italia che si trova a Castelnuovo del Garda, in provincia di Verona. Sono stati messi in salvo i cittadini israeliani, padre, madre e due figli, bloccati sull’attrazione Sequoia adventure, una delle più utilizzate a Gardaland.

Il vagoncino si è fermato a un’altezza di circa 27 metri per una interruzione prolungata di corrente che avrebbe colpito tutto il parco divertimenti. L’intervento dei pompieri, durato circa mezz’ora, ha messo in salvo i quattro turisti, che non hanno riportato ferite. Oltre alla Sequoia adventure si è bloccata anche Oblivion. Ora tutte le giostre sono ripartite.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La Giustizia che fa paura alla Lega

Chi avesse ancora dubbi su uno dei motivi per cui il Governo Conte è stato fermato proprio il giorno prima che l’allora ministro Bonafede facesse il punto sulla riforma della Giustizia, senta bene le parole dette ieri da Salvini: “Questo Parlamento con Pd e 5

Continua »
TV E MEDIA