Girone di ritorno in Italia. La Corte suprema indiana decide per l’immediato rientro in patria del marò

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Finalmente buone notizie per i marò. La Corte Suprema indiana, infatti, ha accettato di rendere immediatamente esecutivo l’ordine del Tribunale arbitrale internazionale dell’Aja di far rientrare in Italia il fuciliere di fuciliere Salvatore Girone per tutta la durata del procedimento arbitrale.

Girone potrà fin dai prossimi giorni tornare in patria. Grande la soddisfazione della Farnesina. Italia e India, dopo una lunga trattativa che ha visto anche momenti di tensione, hanno cooperato nelle ultime settimane per definire le condizioni e le modalità del rientro e della permanenza nel nostro Paese del marò. Negli scorsi giorni, peraltro, l’Italia aveva alzato la voce cercando di rendere la decisione dell’Aja il più immediata possibile. Cosa che, oggi, è finalmente accaduta.

La decisione odierna è un risultato importante che riconosce l`impegno intrapreso dal governo italiano con il ricorso all`arbitrato internazionale per far valere le ragioni dei nostri due fucilieri di Marina. Ricorso dopo il quale, il 29 aprile scorso, il tribunale dell’Aja aveva deciso per il rientro di Girone. Con lo stesso impegno l’Italia si presenterà ai prossimi passaggi previsti dal procedimento arbitrale.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le destre a pezzi nei Comuni

In autostrada nei giorni da bollino rosso c’è meno traffico rispetto al via vai dei sondaggi sulle prossime amministrative. Nel mazzo c’è anche roba di dubbia provenienza, a uso e consumo dei candidati che commissionano (e pagano) le indagini. D’altra parte, un po’ d’ottimismo fa

Continua »
TV E MEDIA