Gomorra dalla fiction alla realtà. Trans accoltellata a Napoli: ripetevano frasi della serie Tv e di Salvatore Conte

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Aggredita, insultata e accoltellata mentre ripetevano frasi di Gomorra urlando il nome di Salvatore Conte, uno dei boss protagonisti della fiction tv, che nelle ultime puntate frequentava proprio una transessuale.

Come riporta il sito Fanpage, è accaduto a Napoli, dove nella zona del Parco degli Astroni, quartiere Agnano, una transessuale di 22 anni è stata accoltellata e colpita al braccio sinistro con diversi fendenti.

Secondo quanto denunciato dalla stessa trans, chi l’ha aggredita “ripeteva frasi di Gomorra, urlava il nome di Salvatore Conte”. Come detto, nella terza puntata della serie c’è infatti un episodio che accosta la figura di Conte a quella di un transessuale.

Proprio in questi giorni, visto il successo della serie, il Corriere della Sera in una intervista a Roberto Saviano ha chiesto all’autore cosa pensasse di possibili episodi di emulazione: “Gomorra? Chi cerca il bene guardi Un Posto al Sole – ha detto Saviano al Corriere – Tutto quello che abbiamo rappresentato è tratto dalla realtà. Rischio emulazione? Incolparci è un atteggiamento omertoso”. Sulla stessa questione, peraltro, nei giorni scorsi era scoppiata anche una polemica con Luigi de Magistris.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA