Grecia, banche chiuse fino a lunedì. Atene intanto lima i dettagli del piano da 12 miliardi. E sabato si riunisce l’Eurogruppo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Le banche greche resteranno chiuse fino a lunedì prossimo incluso. Lo ha annunciato il ministero delle Finanze greco. Le stime dei responsabili bancari stimano che la liquidità esistente sarà sufficiente fino a lunedì compreso. Tuttavia, si aspettano che sorgano difficoltà a meno che quello stesso giorno la Banca centrale europea (Bce) non innalzi il limite di liquidità di emergenza (ELA). Gli stessi funzionari hanno sottolineato che se la Grecia non raggiunge un accordo con i suoi creditori e se l’ELA non sarà aumentata, sarà improbabile che già da lunedì i greci

La crisi della Grecia e’ ”grave” e richiede risposte urgenti. Lo afferma il direttore generale dell’Fmi, Christine Lagarde, sottolineando che Atene si deve impegnare nel risanamento e nell’attuazione di significative riforme. “L’Fmi deve rispettare le regole: non puo’ riservare un trattamento speciale alla Grecia”.

Dopo la richiesta del governo greco al fondo Esm “oggi siamo in una situazione nuova”. Ieri, ha detto il ministro del Tesoro, Pier Carlo Padoan, nella sua informativa al Senato sulla situazione greca, il presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem, ha chiesto “a Bce, Commissione Ue e Fmi di verificare se sussistano le condizioni” per rispondere alle proposte di Atene. E proprio su questo tema “l’Eurogruppo si riunisce sabato 11”, ha aggiunto.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA