Grecia, Tsipras si dice “ottimista” dopo gli incontri in Europa. Juncker esclude il fallimento: “Siamo vicini a una soluzione”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Continuano i tentativi di dialogo e trattative tra la Grecia e l’Unione europea. Il presidente della Commissione Ue, Jean Claude Juncker, ha accolto il premier greco Alexis Tsipras con ottimismo: “Siamo ormai giunti ai momenti decisivi. La Commissione non è l’attore protagonista di questa fase, ma faremo di tutto per collaborare. Quello che escludiamo è il default”. “E’ possibile – ha aggiunto Juncker – una soluzione nelle prossime settimane”. Tsipras, che ha incontrato anche il presidente del Parlamento europeo, Martin Schulz, si è detto “ottimista” nel trovare una soluzione. “Sono felice – dice il premier greco – di essere qui: lavoriamo per trovare il miglior modo di implementare le decisioni già prese. Credo che se c’è la volontà politica tutto è possibile”. Ma il ministro delle Finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, non esclude l’ipotesi di un’uscita della Grecia dall’euro. “Dal momento che la responsabilità di decidere è solo della Grecia, e non sappiamo cosa pensa di fare chi è al governo, non possiamo escluderlo”, ha detto il ministro tedesco.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Bongiorno conflitti d’interesse

Fosse per certi leghisti dovrebbe dimettersi pure Papa Francesco. Quindi che c’è da meravigliarsi se ieri si sono svegliati con la pretesa di cacciare dal governo la sottosegretaria Macina, coriacea esponente dei 5 Stelle passata per le armi senza bisogno di processo per lesa maestà

Continua »
TV E MEDIA