Grecia, via libera del Parlamento al secondo pacchetto di riforme. E a sorpresa c’è anche il sì di Varoufakis

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nuovo sì del parlamento greco al secondo pacchetto di riforme concordato con l’Ue. A sopresa c’è anche il voto favorevole di Varoufakis. Tsipras riesce anche a ridurre la ribellione all’interno di Syriza. Votano no soltanto in 36, rispetto ai 39 che si erano opposti la prima volta.Sono stati 230 i sì, 63 i no e 5 gli astenuti, La Bce intanto ha aumentato la liquidità di emergenza alle banche greche di altri 900 milioni.

Con il via libera a queste riforme potrà essere avviato il negoziato con la ex Troika (Ue, Bce e Fmi) e chiudere un accordo sul piano di salvataggio entro la scadenza del 20 agosto, quando Atene dovrà restituire 3,2 miliardi alla Banca Centrale Europea.