Guerra in Ucraina, Biden sente i leader europei. Palazzo Chigi: “Coordinare gli sforzi per aiutare la popolazione in fuga”

Profughi Ucraina
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, come preannunciato dalla Casa Bianca, ha avuto oggi pomeriggio una conversazione telefonica con il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, il presidente francese, Emmanuel Macron, il cancelliere tedesco, Olaf Scholz, il primo ministro britannico, Boris Johnson, in preparazione del vertice Nato di giovedì prossimo e della partecipazione del presidente Usa al prossimo Consiglio europeo.

“I leader – riferisce una nota di Palazzo Chigi – hanno riaffermato l’importanza della unità di intenti e di azione dimostrata di fronte alla guerra in Ucraina e alle sue ripercussioni. Di fronte alla grave emergenza umanitaria i leader si sono impegnati a coordinare gli sforzi per aiutare la popolazione Ucraina in fuga dal conflitto o bloccata in patria”.

Guerra in Ucraina, Di Maio: “Aperti a nuove sanzioni contro la Russia”

Nel frattempo il Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a margine del Consiglio Affari Esteri dell’Unione Europea, ha fatto sapere che l’Italia è aperta un nuovo pacchetto di sanzioni da parte dell’Europa nei confronti della Russia. “Come Italia siamo pienamente aperti ad un quinto pacchetto di sanzioni. Ovviamente non solo non ci sono veti da parte italiana, ma aspettiamo la proposta della Commissione Europea”, ha dichiarato Di Maio.