Guerra in Ucraina, Zelensky ha firmato la richiesta di adesione all’Ue. Kiev chiede il cessate il fuoco immediato e il ritiro delle truppe russe. Nuove esplosioni nella Capitale

Guerra in Ucraina
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Kiev ha chiesto “il cessate il fuoco immediato e il ritiro delle truppe russe”. Ma la guerra in Ucraina, nonostante le aperture arrivate dai negoziati di Gomel (leggi l’articolo), sembra non fermarsi. La Cnn ha segnalato, infatti, che alcune forti esplosioni sono state avvertite nella zona est del centro della Capitale ucraina, intorno alle 6.40 locali. L’emittente americana ha informato che le sirene di allarme  risuonano in tutta la città.

Guerra in Ucraina, la Cnn ha segnalato forti esplosioni nella parte est del centro di Kiev

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha riferito oggi il suo ufficio, ha firmato, intanto, la “storica” richiesta di “adesione all’Unione europea”. “Oggi ho firmato una domanda di adesione dell’Ucraina all’Unione europea. Sono sicuro che è reale” ha detto il presidente ucraino sul suo profilo Telegram, annuncia l’invio della richiesta di adesione all’Ue.

“I negoziati sono difficili. Tuttavia, senza alcun ultimatum obbligatorio acquisito. Sfortunatamente, la parte russa è ancora estremamente prevenuta per quanto riguarda i processi distruttivi che ha già portato avanti” ha detto il consigliere del presidente ucraino, Mikhailo Podoliak al termine dei colloqui di oggi con la Russia. “I russi, purtroppo, hanno ancora un punto di vista molto prevenuto del processo distruttivo che hanno lanciato” ha aggiunto Podolyak.