I Rom inguaiano Fico. Il presidente della Camera dedica il 2 giugno ai nomadi, ma i Carabinieri ne arrestano 5 che borseggiavano nella zona della Parata

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Mentre il presidente della Camera, Roberto Fico, dedicava la Festa della Repubblica agli italiani, ma anche “ai rom e ai sinti”, i Carabinieri della Stazione Roma Quirinale, impegnati a vigilare nella zona del Circo Massimo e dei Fori imperiali, hanno arrestato 5 donne, rom di origini bosniache, sorprese mentre borseggiavano una turista indiana. Le ladre, tutte con precedenti, sono state trattenute in caserma in attesa del rito direttissimo.

Poco dopo, sempre i Carabinieri, questa volta dalla Stazione Roma Piazza Farnese, hanno arrestato un tunisino, nella Capitale senza fissa dimora e con precedenti, che aveva appena strappato un marsupio dalle mani di un anziano fermo al capolinea di piazza Venezia, scappando poi a piedi. La scena è stata vista dai militari che hanno rincorso il ladro e lo hanno arrestato con l’accusa di rapina aggravata.

Un peruviano, pluripregiudicato, è stato, infine, arrestato, sempre dai Militari dell’Arma, per aver rubato il portafoglio a un ragazza su un autobus e per aver aggredito un altro passeggero che aveva tentato di bloccarlo.