Il Brennero frontiera di Europa, Merkel stoppa l’Austria. Il muro sarebbe la fine dell’Unione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’Italia trova sul proprio cammino un alleato insperato: Angela Merkel. Nel braccio di ferro con l’Austria per la chiusura del Brennero, la cancelliera tedesca ha preso una posizione chiara: “Chiudere il Brennero non è così semplice, l’Europa sarebbe distrutta”, ha affermato durante un incontro del suo partito.

Nel suo intervento ha ribadito la necessità di “migliorare la cooperazione con i Paesi” perché “in Europa bisogna arrivare ad una solidarietà ragionevole”. Merkel ha anche lasciato intendere di gradire l’impianto generale del Migration Compact proposto dal Governo Renzi ai partner europei: non bisogna dare “più incentivi a venire”, ha sostenuto la leader conservatrice. E non ha dimenticato di citare le tragedie che quotidianamente avvengono in mare. “Non possiamo fare finta di niente e dire che gli scafisti possono fare di tutto e noi semplicemente chiudiamo i confini”, ha scandito davanti alla platea.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La solita Lega di Lotta e di Governo

Con la maggioranza gialloverde aveva fatto incassare bene al botteghino elettorale. Quindi niente di strano se torniamo a vedere il film della Lega di lotta e di governo. Il copione è sempre lo stesso. Salvini promette cose impossibili, illudendo un’Italia stremata dalle misure anti-Covid che

Continua »
TV E MEDIA