Il catamarano degli sprechi salperà per la Corea del Sud. La regione Molise riesce a liberarsi del rottame a 1,6 milioni. Nel 2003 lo aveva acquistato per 8 milioni

di Nello Mucci
Cronaca

È ora di salpare. Nei prossimi mesi il Termoli Jet toglierà l’àncora per partire alla volta della Corea del Sud. La regione Molise si è finalmente liberata del catamarano che ormai da anni era fermo nel porto della cittadina adriatica senza muoversi. Dopo due aste andate deserte la nave della Regione è stata venduta alla società coreana Ks Shopping. Quella arrivata dall’Asia è l’unica offerta pervenuta: 1,6 milioni. Un prezzo di poco superiore al prezzo base dell’asta che si aggirava intorno al milione e mezzo. Il perfezionamento dell’acquisto dovrebbe essere effettuato entro i prossimi tre mesi. L’operazione è stata seguita dall’avvocato Nicola Lucarelli che ha spiegato all’agenzia Ansa i dettagli: “Si tratta di una società che ha già altri otto catamarani con i quali gestisce collegamenti tra le isole coreane. Attraverso un broker genovese si sono interessati all’imbarcazione molisana e dopo un sopralluogo a bordo, effettuato martedì, hanno deciso di formalizzare l’offerta con la quale poi si sono aggiudicati il catamarano”.

Spreco infinito –  L’imbarcazione era stata acquistata dalla regione Molise per otto milioni di euro e avrebbe dovuto rilanciare il turismo attraverso collegamenti con la Croazia. Regista dell’operazione l’allora governatore Michele Iorio con finanziamenti inseriti all’interno di “un programma pluriennale di interventi diretti a favorire la ripresa nel territorio della regione colpita dagli eventi sismici (anno 2002, ndr) e da quelli metereologici (2003, ndr)”. Peccato che il catamarano non fece che poche corse con destinazione Croazia. Tra prezzi elevati e passeggeri che scarseggiavano presto la compagnia ha dovuto gettare l’àncora. Falliti anche i successivi tentativi di rilancio. Fino alla messa all’asta.

LA RICOSTRUZIONE DELL’INTERA VICENDA – IL CATAMARANO DELLA REGIONE MOLISE COLA A PICCO 

Si salpa – L’usura del tempo e degli agenti atmosferici non hanno fatto certo bene alla “salute” del Termoli Jet. Che sarà caricato su una nave cargo per arrivare in Corea. Sarà necessario un mese di navigazione.  “Con la vendita all’asta del Termoli Jet, il catamarano della Regione che doveva collegare il Molise alla Croazia, divenuto nel tempo simbolo nazionale di sprechi e sperperi pubblici, si chiude finalmente un pessimo capitolo della politica molisana”, ha dichiarato il presidente della regione Molise, Paolo di Laura Frattura, “Investimenti pubblici che non hanno portato alcuna forma di sviluppo per il nostro territorio. La vicenda del Termoli Jet –  acquistato per 8 milioni di euro nel 2003 e venduto all’asta per 1,6 – mostra in tutta la sua evidenza le conseguenze di una gestione politica e amministrativa, quella passata, troppo spesso sconsiderata ai cui danni stiamo provando a porre rimedio”.