Il Covid torna a varcare le mura di San Pietro. Quattro contagiati tra le Guardie svizzere. In Vaticano nelle scorse settimane c’erano stati altri 3 casi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Nel corso del fine settimana sono state riscontrate alcune positività al Covid-19 tra le Guardie Svizzere. Allo stato attuale si tratta di 4 persone, con sintomi, tutte poste in isolamento”. E’ quanto ha riferito il direttore della sala stampa vaticana, Matteo Bruni. Le quattro guardie svizzere, secondo quanto riferiscono le autorità della Santa Sede, si vanno ad aggiungere “ad altre tre positività riscontrate nelle ultime settimane tra residenti e cittadini dello Stato, tutti con sintomi lievi e per i quali sono state osservate tutte le necessarie misure di isolamento presso la propria abitazione e verifica delle persone coinvolte”.

“Si sta procedendo in queste ore – ha aggiunto Bruno – alle verifiche necessarie tra quanti possono essere stati in contatto diretto con loro. Nel frattempo, come da disposizioni emanate la scorsa settimana dal Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, tutte le guardie, in servizio e non, portano le mascherine, all’aperto e al chiuso, e osservano le misure sanitarie prescritte”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA