Il Cts sarà sciolto. E lo stato di emergenza finirà il 31 marzo. Abrignani: “Non penso possa arrivare una variante più diffusiva di Omicron”

Il Cts sarà sciolto
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Cts sarà sciolto. E lo stato di emergenza finirà il 31 marzo. “Non credo dovremmo più vivere la situazione emergenziale che abbiamo vissuto in passato, almeno se rimane la variante Omicron. E non penso che possa arrivare a breve una variante più diffusiva di Omicron, è difficile ed è improbabile immaginarsela” ha detto oggi, a Un Giorno da Pecora (qui il video), l’immunologo e membro del Cts, Sergio Abrignani.

Alla domanda cosa si dovrebbe fare quando scadrà lo stato di emergenza, dunque dopo il 31 marzo (leggi l’articolo) l’esperto del Comitato tecnico scientifico ha risposto: “Non credo verrà prorogato e, quindi, si scioglierà anche il Cts”.

Il Cts sarà sciolto. E lo stato di emergenza finirà il 31 marzo

Quanto all’abolizione del Green Pass dal primo aprile, Abrignani ha detto che si tratta di “scelte politiche”. “Io dico che quando avremo terminato la campagna vaccinale potremo togliere tutto” ha aggiunto l’immunologo e membro del Comitato tecnico scientifico.