Il debito pubblico dei record

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nuovo record per il debito pubblico italiano, che balza in ottobre a 2.085,321 miliardi di euro, a fronte dei 2.068,722 miliardi di settembre. E’ quanto emerge dal Supplemento al Bollettino statistico della Banca d’Italia sulla finanza pubblica. Il precedente picco, pari a 2.076,371 miliardi, era stato registrato nel giugno scorso. Rispetto ai 1.989,431 miliardi di euro di dicembre 2012 il debito è aumentato di circa 95 miliardi, quando era calato dai 1.996,512 miliardi del settembre precedente.

GIU’ ENTRATE DAL FISCO. Calano di 1,442 miliardi di euro, pari a una flessione dello 0,46%, le entrate tributarie nei primi dieci mesi del 2013. Lo rileva ancora Bankitalia. In gennaio-ottobre le entrate si sono attestate a 307,859 miliardi di euro, contro i 309,301 miliardi dello stesso periodo del 2012. Le entrate tributarie in ottobre sono calate dell’1,13% a 29,266 miliardi di euro, rispetto ai 29,601 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno.