Il giorno nero del trasporto pubblico

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Disagi già a partire dalla scorsa notte in tutta Italia a causa dello sciopero del trasporto pubblico. Treni, bus e metro si sono fermate in tutte le città. Totalmente o parzialmente. Già da mezzanotte. Oltre ai trasporti oggi si ferma anche il mondo della scuola a causa dello sciopero proclamato dall’Unione dei sindacati di base (Usb) contro lo Jobs Act e la Legge di Stabilità.

ROMA NEL CAOS
Servizio garantito dalle 5,30 alle 8,30. Disagi prima e dopo. Chiuse le ferrovie metropolitane Roma-Lido e Roma-Viterbo, mentre è aperta la Termini-Giardinetti, anche se con possibili riduzioni delle corse. Aperti i varchi Ztl di Centro e Trastevere, mentre restano in vigore quelli nel Tridente. Attive, a scartamento ridotto, le linee A e B della metropolitana. Possibili cancellazioni per tram e autobus. La protesta è in programma sino alle 17 e poi dalle 20 a fine giornata.

NAPOLI PARALIZZATA
Sospeso il servizio della Linea 1 della metropolitana dalle ore 9.20. Il servizio riprenderà con le fasce di garanzie pomeridiane alle ore 17. A darne notizia è l’Anm. Insomma parte della città risulta bloccata. Per bus e tram, l’adesione allo sciopero è pari al 30%.