Il Governo regala all’Ucraina pure infrastrutture elettriche

Il Governo sosterrà l'Ucraina per fare fronte alla mancanza di elettricità in seguito alla distruzione delle infrastrutture energetiche.

Il Governo italiano, già impegnato nella fornitura di armi all’Ucraina, donerà a Kiev infrastrutture per fare fronte all’emergenza elettrica in corso nel paese invaso dalla Russia. La notizia è stata confermata oggi da Palazzo Chigi.

Governo Meloni

Si è, infatti, riunito questa mattina il gruppo di lavoro “emergenza elettrica Ucraina”, voluto dal presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, e operativo già da inizio dicembre. Al tavolo, coordinato dai Sottosegretari, Alfredo Mantovano e Giovanbattista Fazzolari, hanno partecipato i ministeri degli Esteri, della Difesa, della Sicurezza energetica, insieme ai vertici del Dipartimento della Protezione Civile e del gestore della rete elettrica nazionale Terna.

Il Governo sosterrà l’Ucraina per fare fronte alla mancanza di elettricità in seguito alla distruzione delle infrastrutture energetiche

“I lavori – riferisce una nota di Palazzo Chigi -, ormai ad un livello particolarmente avanzato, riguardano il coordinamento delle iniziative per sostenere l’Ucraina sullo specifico tema della sofferenza elettrica patita dalla popolazione a seguito del conflitto in corso e delle gravi distruzioni alle infrastrutture provocate dai bombardamenti”.

Nella riunione di oggi, aggiungono ancora dal Governo, “è stata definita la lista delle disponibilità di materiali e attrezzature da parte dei principali operatori del settore elettrico e sulle modalità logistiche per il successivo imminente invio”.

La donazione potrebbe contribuire a garantire l’energia a circa 3 milioni di ucraini

“Si tratterà di uno sforzo di grande impatto – scrive Palazzo Chigi – considerato che la donazione da parte del governo italiano di tale materiale potrebbe contribuire a garantire l’alimentazione elettrica di una comunità di circa 3 milioni persone”.

Leggi anche: Tajani promette armi senza freni. Il conto per il nostro Paese rischia di essere altissimo. Ma il ministro torna a giurare pieno sostegno a Zelensky

Pubblicato il - Aggiornato il alle 16:01
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram