Il Grillo furioso se la prende con i giornalisti: hanno fatto morire Casaleggio. E poi offende pesantemente Crocetta

dalla Redazione
Politica

I giornalisti hanno fatto morire Gianroberto Casaleggio. Almeno nella tesi, surreale, di Beppe Grillo. Chi si attendeva un comico in tono dimesso ha dovuto subito ricredersi: il suo spettacolo a Catania, secondo quanto riporta Repubblica.it, non ha risparmiato alcun bersaglio. A partire dai cronisti. “Tutti i giornali che hanno pubblicati editoriali” in sua memoria “erano stati querelati da Gianroberto”, ha ricordato Grillo. E ha aggiunto: “È morto per quegli articoli”. Certo il dolore per la morte dell’amico non è stato celato: “Quanto mi manca”. Ma resta sorprendente la sua nuova offensiva nei confronti della stampa.

Contro Crocetta
Durante lo show Grillo ha preso di mira anche il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta. “Avevate pure un governatore che faceva lo sbiancamento anale. C’è poco da ridere, oggi nelle cliniche si vendono queste cose. L’ho fatto pure io, lo sbiancamento, mi è costato 80 euro”, ha scandito. Come un fiume in piena ha elogiato la Sicilia: “Avete tutto, questo è uno dei pochi posti dove vale la pena vivere”. Grillo ha benedetto la candidatura di Giancarlo Cancelleri, deputato dell’Assemblea regionale siciliana, già candidato alle ultime elezioni. E infine il comico ha respinto qualsiasi ipotesi di leadership nel Movimento 5 Stelle: “Solo i bambini hanno bisogno di un leader”.