Il Jobs Act fa respirare Renzi. A maggio 185mila nuovi contratti. E vola anche la produzione industriale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Nel peggior momento da un punto di vista della popolarità a sollevare il Governo Renzi arrivano gli ultimi dati sull’occupazione. Dai dati del ministero del Lavoro di maggio emergono +184.707 contratti. Complessivamente sono stati 934.258 quelli attivati e 749.551 le cessazioni. Nel mese di aprile l’incremento era stato di 212mila contratti.

Bene anche la produzione industriale. A maggio c’è stato un aumento dello 0,9% rispetto ad aprile e del 3% rispetto allo stesso mese 2014. Si tratta dei dati Istat che segnalano una crescita quanto congiunturale tanto tendenziale su tutti i raggruppamenti di industrie. Chi va meglio di tutti sono le aziende che producono beni strumentali, in crescita del 2,3% rispetto ad aprile e dell’8,5% rispetto a maggio 2014. Si tratta dell’aumento tendenziale più alto degli ultimi quattro anni.