Il Leone di Trieste sbrana gli Usa. Generali brucia Ibm, Microsoft e Uber e si piazza tra le migliori smartest company internazionali

Il Leone di Trieste incassa un premio internazionale bruciando diversi colossi americani. Generali, ieri, è risultata tra le migliori smartest company del mondo, unica società del settore assicurativo a livello globale. Il riconoscimento è venuto dalla Mit Technology Review, che ha inserito il Gruppo tra le 50 smartest company del 2015. Il gruppo assicurativo italiano, primo e unico del Belpaese a essere mai stato inserito nella graduatoria della Mit Technology Review, ha preceduto società come Ibm, Microsoft e Uber, grazie ad una gamma innovativa di soluzioni assicurative basate sui data analytics capaci di migliorare la salute e il benessere dei clienti. L’amministratore delegato, Mario Greco, ha spiegato che “questo prestigioso riconoscimento dimostra la capacità di un’azienda italiana, a forte vocazione internazionale, di innovare e creare sviluppo in un ambito estremamente competitivo come quello tecnologico. Conferma inoltre la vocazione del gruppo Generali verso un nuovo modello di business “simple & smart”, caratterizzato da un intenso uso della tecnologia e da prodotti e servizi basati sulle esigenze e le esperienze del consumatore, volto a fare di Generali il leader dell’assicurazione retail in Europa”.

Il Leone di Trieste sbrana gli Usa. Generali brucia Ibm, Microsoft e Uber e si piazza tra le migliori smartest company internazionali
Pubblicato il - Aggiornato il alle 17:10
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram