Il mito delle Gauloises va in fumo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Le sigarette di Coco Chanel dicono adieu alla Francia.
Le mitiche Gauloises non saranno più prodotte  a Parigi il fabbricante di sigarette Seita, che possiede il monopolio francese dei tabacchi (Gitanes, Gauloises, Royale e Lucky Strike solo su licenza per il mercato transalpino) filiale dell’inglese Imperial Tobacco, ha annunciato oggi la chiusura del suo stabilimento di Nantes (a Carquefou), il più grande Oltralpe, e la soppressione di 366 posti su un totale di 1.150 in Francia.

La direzione di Seita ha inoltre annunciato, durante una riunione del Comitato centrale a Parigi, la creazione di 130 posti in Polonia (dove sarà delocalizzata la produzione di Nantes) e la chiusura della fabbrica di Nottingham, in Gran Bretagna (600 posti).
Volano così all’estero le sigarette simbolo di molti intellettuali francesi e non come i Jean-Paul Sartre, Albert Camus, Jean Baudrillard e Pablo Picasso oppure ‘yankee’ d’oltre oceano come Jim Morrison e John Frusciante.