Il nodo Lavoro non lascia ben sperare. Disoccupati in calo, ma crescono gli sfiduciati

dalla Redazione
Economia

Leggero calo del tasso di disoccupazione in Italia. Anche se a migliorare il dato sono soprattutto gli over 50. Sta di fatto che ad aprile l’incidenza dei senza lavoro è scesa all’11,1%, con un calo di 0,4 punti su base mensile (il dato di marzo è stato rivisto dall’11,7 all’11,5 per cento) e di 0,6 punti su base annua, toccando il minimo da settembre 2012. Secondo i dati Istat, nel mese diminuiscono i disoccupati del 3,5%: significa 106mila persone senza lavoro in meno. Il calo annuo è del 4,8%, pari a -146 mila. Tra i giovani, il tasso di disoccupazione si conferma al 34%. A “sporcare” questa dinamica c’è la leggera crescita degli inattivi, ovvero coloro che non hanno occupazione né la cercano: sono saliti dello 0,2%, +24 mila persone.