Il Tar accoglie il ricorso. Decade il sindaco di Latina Coletta

Insieme al sindaco di Latina Coletta decade anche il Consiglio del capoluogo pontino. Il ricorso presentato da alcuni candidati di Zaccheo.

Il Tar del Lazio ha accolto il ricorso del voto del 3 e 4 ottobre 2021 annullando così la proclamazione degli eletti e l’esito in ventidue sezioni per la città di Latina. Decade quindi il sindaco Damiano Coletta, eletto con la coalizione di centrosinistra, e l’intero Consiglio comunale (leggi l’articolo).

PIAZZA GRANDE

Insieme al sindaco di Latina Coletta decade anche l’intero Consiglio comunale del capoluogo pontino

Il ricorso al Tar contro l’elezione di Coletta era stato presentato da alcuni candidati consiglieri comunali non eletti della lista ‘Latina nel cuore, a supporto di Vincenzo Zaccheo, partendo dall’ipotesi che in alcune sezioni elettorali, 33 su 116, si sarebbero verificate irregolarità tali da inficiare il risultato stesso.

Il Tar del Lazio, a riguardo, spiega oggi che “la sentenza annulla il verbale di proclamazione degli eletti adottato dall’ufficio elettorale dell’adunanza dei Presidenti delle sezioni del Comune di Latina, aperto il 19 ottobre 2021 e concluso in data 21 ottobre 2021, per l’elezione alla carica di Sindaco e alla carica di consigliere comunale del Comune di Latina”.

Secondo la sentenza, dalle risultanze si deve affermare che non risulta soddisfatto il requisito della corrispondenza tra le schede autenticate, quelle utilizzate per il voto e quelle non utilizzate in alcune sezioni del capoluogo. Tale fenomeno è stato valutato di rilevanza tale da potere influenzare l’esito del primo turno elettorale, in cui il candidato sindaco Zaccheo non ha raggiunto la quota del 50% dei voti più uno, per uno scarto di 1.071 voti.

Sarà necessario votare nuovamente nelle 22 sezioni in cui sono state evidenziate irregolarità. Si attende dalla prefettura la nomina di un commissario per il Comune. Il sindaco Coletta, a questo punto, potrebbe comunque presentare un ricorso al Consiglio di Stato.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 18:07
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram