Il tonfo di Piazza Affari, chiusura a -3,61%

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Giornata nera per Piazza Affari.

Dopo i primi scambi, in cui la Borsa si è mossa attorno alla parità, l’indice Ftse Mib ha invertito la tendenza facendo registrare un crollo dovuto ai dati negativi sul Pil italiano, contro una crescita prevista del 0,2%. Il Ftse Mib ha chiuso la seduta a -3,61% a 20.419 punti.
Schizza lo spread tra il Btp e il Bund,  che è balzato a 184 punti base dai 153 di qualche ora prima. Il tasso sul decennale è salito al 3%.

Crolla Ubi Banca, che lascia sul terreno il 7,74%. Male anche Intesa Sanpaolo, giù del 6,22% dopo la sospensione per eccesso di ribasso. In salita lo spread Btp-Bund che tocca quota 184 punti chiudendo poi a 180 dai 154 punti di ieri, segnando i massimi da circa due mesi.