Il voto in tutti i capoluoghi di provincia. Sindaci al primo turno per Rimini, Salerno e Cosenza. Ecco tutti gli altri ballottaggi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ecco i risultati, in alcuni casi ancora non definitivi ma ormai definiti, del voto nei capoluoghi di provincia italiani. Come prevedibile in molte città sarà necessario il ballottaggio. Strappano la vittoria al primo turno Andrea Gnassi a Rimini (Pd, Sinistra, Idv), Vincenzo Napoli a Salerno che asfalta tutti con oltre il 70% dei voti e Mario Occhiuto del centrodestra a Cosenza. Ma vediamo nel dettaglio tutte le sfide.

RAVENNA – Sarà ballottaggio tra Michele De Pascale del Pd che col 46% va vicino alla vittoria al primo turno e Massimiliano Alberghini (Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia).

RIMINI – Sindaco al primo turno col 56% dei voti diventa Andrea Gnassi sostenuto dalle liste di Pd, Idv, Sinistra e tre liste civiche.

SALERNO – Le elezioni a Salerno continuano a non presentare grosse emozioni. La vittoria è un plebiscito per Vincenzo Napoli con oltre il 70% dei voti. L’ex vice di Vincenzo De Luca straccia tutti.

NOVARA – Sarà ballottaggio tra Alessandro Canelli (Lega, Fd’I) che parte dal 32% e Andrea Ballarè del Pd. Anche qui Forza Italia aveva scelto un altro candidato che si ferma al 14%.

SAVONA – Ballottaggio rosa tra Cristina Battaglia (Pd) e Ilaria Caprioglio (Lega).

COSENZA – Straccia tutti Mario Occhiuto a Cosenza sfiorando il 60% con il sostegno di tante civiche, ma vero candidato del centrodestra.

CASERTA – In vantaggio Carlo Marino del Pd che si attesta sul 44%. Sarà ballottaggio contro Riccardo Ventre (Forza Italia-Fratelli d’Italia).

VARESE – Partita aperta in vista del ballottaggio. Parte davanti Paolo Orrigoni del centrodestra (47%); dall’altra parte col 42% Paolo Galimberti (Pd).

GROSSETO – Ballottaggio tra l’uomo del centrodestra Antonfrancesco Vivarelli Colonna col 39% dei voti, opposto al candidato del Pd Lorenzo Mascagni (34%).

BRINDISI – Fra due settimane sarà sfida tra il candidato dem Fernando Marino e la candidata civica Angela Carluccio.

CROTONE – Tutto rimandato fra 15 giorni quando si sfideranno Rosanna Barbieri (Pd) e Ugo Pugliese (Unione di centro e liste civiche).

 

Anche a LATINA sarà ballottaggio. Ma ancora da definire tra chi. Sono tre i contendenti appaiati: Nicola Calandrini (Fd’I e Lega), Damiano Coletta (tre civiche) ed Enrico Maria Forte (Pd). Come anche a BENEVENTO dove in corsa c’è l’eterno Mastella (LEGGI QUI L’ARTICOLO). Ballottaggio in vista Pd Vs. Forza Italia-Lega anche a Olbia dove lo spoglio è ancora indietro nei dati ufficiali. Sfida rimandata anche a CARBONIA-IGLESIAS. In vantaggio Giuseppe Casti del Pd. Sfida per il secondo posto tra Cinque Stelle e una candidata civica. A VILLACIDRO, in Sardegna, sindaco eletta Marta Cabriolu. Non ha ottenuto più del 50% dei voti, ma qui non servivano essendo la cittadina inferiore ai 15 mila abitanti.Ballottaggio pure a ISERNIA: qui il risultato è unico e clamoroso. A contendersi la poltrona saranno due candidati del centrodestra.  A PORDENONE spoglio iniziato solo stamattina alle 8.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Ci mancava il regalo ai mafiosi

Partito come un venticello, il soffio della restaurazione sta diventando un tornado. Draghi a Palazzo Chigi ne è di per sé il sigillo di garanzia, ma siccome il suo è definito da stampa e poteri forti il “Governo dei migliori”, c’è chi ha deciso di

Continua »
TV E MEDIA