In arrivo una nuova ondata di maltempo. Piogge e temporali al centro-nord. Allerta della Protezione civile in Liguria e Veneto e in altre sei regioni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una struttura depressionaria presente sull’Europa occidentale, fa sapere il Dipartimento della Protezione civile, apporterà sull’Italia precipitazioni diffuse, anche a carattere temporalesco, in progressivo trasferimento, tra oggi e domani, dal nord-ovest della Penisola e dall’Emilia-Romagna alle regioni del nord-est. Nella giornata di domani, inoltre, i fenomeni si estenderanno anche a buona parte del centro-Italia, con precipitazioni più diffuse e significative in Umbria, Lazio e Abruzzo, in attesa della risalita dal nord-Africa di un nuovo impulso perturbato che, nella giornata di domenica 25 novembre, determinerà condizioni di diffuso e spiccato maltempo su gran parte del centro-sud.

Sulla base delle previsioni disponibili, la Protezione civile, d’intesa con le regioni coinvolte, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede dal pomeriggio di oggi, precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Liguria orientale, sul Veneto, specialmente sui settori alpini e prealpini, sull’Emilia-Romagna occidentale e sulla Toscana settentrionale. Dal pomeriggio di domani, sabato 24 novembre, si prevedono inoltre precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Lazio, Umbria e Abruzzo occidentale. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti e in atto, è stata valutata per la giornata di oggi allerta arancione sui bacini marittimi di Levante in Liguria e allerta gialla sulla Liguria centrale, sui settori centro-occidentali dell’Emilia-Romagna, sul nord della Toscana e sui settori centro-settentrionali del Veneto. Per la giornata di domani è stata valutata allerta gialla su gran parte del Veneto, sulla Liguria centrale e di Levante, sui bacini occidentali e centrali dell’Emilia-Romagna, sul settore settentrionale della Toscana, sull’Umbria, sul Lazio, sull’Abruzzo, su gran parte del Molise.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA