Inchiesta Open, perquisizioni e sequestri in tutta Italia. Bilanci e finanziatori della Fondazione renziana nel mirino della Finanza e dei pm fiorentini

dalla Redazione
Cronaca

Numerose perquisizioni sono state compiute a Firenze e altre città dalla Guardia di Finanza nell’ambito dell’inchiesta della Procura del capoluogo fiorentino riguardante la Fondazione Open, costituita per sostenere le iniziative politiche, come la Leopolda, dell’ex premier Matteo Renzi. Le ipotesi di reato avanzata dai pm toscani sono riciclaggio, traffico di influenze e autoriciclaggio. Oltre a Firenze i militari delle fiamme gialle hanno compiuto perquisizioni e sequestri a Milano, Modena, Torino, Bari, Alessandria, Pistoia, Roma, Napoli e Palermo. L’inchiesta era nata a settembre quando a Firenze venne perquisito lo studio dell’avvocato Alberto Bianchi (nella foto), ex presidente della stessa Fondazione renziana, indagato per traffico di influenze illecite. Tra i documenti sequestrati, anche i bilanci della Open e la lista dei suoi finanziatori.