Colpita ancora l’arte di Palmira. L’Isis prende di mira i reperti archeologici. Distrutta una tomba a torre d’epoca romana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ormai sono i reperti archeologici il nuovo obiettivo dell’Isis. Da distruggere, purtroppo. Nella storica città di Palmira, nella Siria centrale, è stata rasa al suolo almeno una delle tombe a torre d’epoca romana.  A darne notizia sono i media locali che citano il direttore governativo delle antichità e dei musei siriani a Damasco, Maamun Abdelkarim. Abdelkarim precisa che la tomba distrutta è quella di Elahbel, costruita nel 103 d.C. Altre tombe, risalenti anche al 44 d.C. possono essere state rase al suolo dall’Isis nello stesso sito di Palmira.