Israele rimane a destra. Netanyahu rimonta e vince a sorpresa. Avrà 29 seggi e una maggioranza forte

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La rimonta c’è stata. Smentiti i primi exit poll che vedevano un testa a testa tra Netanyahu ed Herzog, il premier israeliano uscente ha vinto le elezioni in Israele e viene confermato primo ministro per la quarta volta. Netanyahu Cifre è in grado di formare un governo omogeneo di destra con il sostegno di partiti nazionalisti e confessionali. Il Likud ha ottenuto 29 dei 120 seggi della Knesset (potrebbero salire a 30 con la conta dei voti dei soldati), mentre i rivali diretti di Campo Sionista (Isaac Herzog e Tzipi Livni) ne hanno conquistati 24. Significativo il successo della Lista araba unita che ha ottenuto la cifra record di 14 seggi, terza forza del Paese.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA