L’Italia aiuta il Libano. Conte invia a Beirut squadre dei Vigili del Fuoco e della Difesa e otto tonnellate di materiale sanitario

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il Dipartimento della Protezione Civile sta coordinando l’invio a Beirut di aiuti umanitari per dare sostegno alle attività di soccorso e di assistenza alla popolazione. Nelle prossime ore, fa sapere la stessa Protezione civile, partiranno dall’Italia due C-130 dell’Aeronautica Militare che trasporteranno in Libano squadre dei Vigili del Fuoco e della Difesa specializzate in ambienti NBCR, esperti della valutazione del danno agli edifici coinvolti e otto tonnellate di materiale sanitario.

“L’operazione – spiega il Dipartimento della Protezione civile -, che rientra nell’ambito del Meccanismo europeo di protezione civile, è stata disposta dal presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, a seguito della richiesta di assistenza internazionale formulata dalle autorità libanesi alla Commissione Europea”.

Per quanto riguarda i Vigili del fuoco, è in partenza per Beirut un team composto da 14 specialisti esperti in emergenze NBCR (Nucleare, Biologico, Chimico e Radiologico) e in valutazione dello stato delle strutture. A guidarli sarà Stefania Fiore della Direzione centrale per l’Emergenza del Dipartimento dei Vigili del fuoco. I vigili che fanno parte del team provengono dalle direzioni regionali di Lazio, Piemonte, Lombardia, Toscana e Veneto.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Bongiorno conflitti d’interesse

Fosse per certi leghisti dovrebbe dimettersi pure Papa Francesco. Quindi che c’è da meravigliarsi se ieri si sono svegliati con la pretesa di cacciare dal governo la sottosegretaria Macina, coriacea esponente dei 5 Stelle passata per le armi senza bisogno di processo per lesa maestà

Continua »
TV E MEDIA