L’Italia è il primo Paese europeo per numero di vaccinati. Somministrate 583mila dosi. Arriveranno domani le prime 47mila fiale del vaccino Moderna

Vaccini Coronavirus
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sono 583.050, secondo l’ultimo aggiornamento fornito dal Commissario per l’emergenza Coronavirus (consultabile qui), le persone che hanno ricevuto in Italia la prima dose del vaccino contro il Covid. Hanno ricevuto il vaccino 360.735 donne e 222.315 uomini. Oltre 473mila somministrazioni sono state effettuate a personale sanitario, 71mila a personale non sanitario e 38mila a ospiti di strutture residenziali. La regione che ha utilizzato il maggio numero di dosi è il Lazio (62.504) seguita da Veneto (63.690), Emilia Romagna (61.570), Sicilia (58.584), Lombardia (58.310) e Campania (60.001). Al momento l’Italia, con oltre 583mila dosi somministrate, è il primo Paese europeo per numero di cittadini vaccinati, seguito dalla Germania. Novità anche sul fronte degli approvvigionamenti. Arriveranno in Italia, a partire a domani, le prime 47mila dosi del vaccino di Moderna ed entro la fine di febbraio, ha confermato il Commissario per l’emergenza, il nostro Paese ne avrà a disposizione 764mila, che si andranno ad aggiungere a quelle garantite da Pfizer, attualmente in corso di somministrazione, con un invio di 470mila a settimana. E’ atteso per fine gennaio, inoltre, il via libera dell’Ema anche al vaccino di AstraZeneca.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA