Italia nell’occhio del ciclone. Week-end con il maltempo, allerta meteo anche a Roma: temperature a picco

L'Italia è nell'occhio del ciclone. Nel vero senso della parola: le previsioni meteo confermano una forte ondata di maltempo nel week-end. Allerta a Roma.

L’Italia è nell’occhio del ciclone. Nel vero senso della parola: le previsioni meteo confermano una forte ondata di maltempo che nel week-end interesserà gran parte della Penisola con le temperature in forte calo rispetto ai valori dei giorni scorsi. Già dalla mattinata di oggi venerdì 16 settembre forti nubifragi hanno colpito il centro Italia, provocando pesanti disagi anche a Roma. Proprio nella Capitale è scattata l’allerta, soprattutto per la serata. Ma l’attenzione è rivolta anche a domenica, quando è atteso un altro peggioramento.

Italia nell’occhio del ciclone. Week-end con il maltempo, allerta meteo anche a Roma: temperature a picco

Il ciclone, nelle prossime ore, provocherà i nubifragi soprattutto su Toscana, Umbria, Centronord Lazio, Roma compresa, poi su Emilia Romagna, ma un forte rischio temporali è segnalato anche su Lombardia e Friuli Venezia Giulia. Sulle regioni meridionali le condizioni resteranno più stabili, con un aumento delle nuvolosità e un calo sulla colonnina di mercurio, ma senza l’arrivo di nubifragi.

Per sabato 17 settembre, invece, le previsioni meteo annunciano una breve tregua: le piogge persisteranno solo su alcune aree del nord e lungo le zone costiere di Toscana e Lazio con i valori stabili sulla colonnina di mercurio su tutte le principali città italiane. Da domenica 18 settembre, però, il ciclone tornerà a imperversare, portando temporali al nord e al centro e un clima autunnale. Le temperature scenderanno ulteriormente: in molti casi le massime finiranno sotto i 20°C. Una schiarita è prevista nella serata, mentre da lunedì 19 settembre il maltempo si sposterà al sud, facendo comunque sentire effetti sulle regioni centrali dove prevarranno condizioni di instabilità.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 13:09
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram