Italiani in vacanza ai tempi del post-coronavirus. Tre su quattro sono già pronti a partire tra prestiti e bonus. Ecco quali sono le mete preferite

dalla Redazione
Società

Il 75% degli italiani sono pronti a partire. Sembra proprio che la pandemia appena trascorsa non abbia fermato la voglia di molti di andare in vacanza, e sono quindi tante le famiglie che riusciranno a concedersi il meritato periodo di pausa, anche grazie al famoso bonus vacanza e al ricorso, ormai sempre più massiccio, ai prestiti personalizzati.

3 italiani su 4 pronti a partire

A oggi sono innumerevoli le famiglie che hanno difficoltà a coprire tutti i costi di uno spostamento, ma nonostante questo sono pochi gli italiani disposti a rinunciare alla propria vacanza. Infatti, ben il 75% si dichiara pronto per partire, e un altro 25% ci sta riflettendo proprio in questi giorni. Anche sulla destinazione per quest’anno i vacanzieri hanno le idee chiare: nove su dieci dichiarano di voler rimanere in Italia, con una gran parte che sceglierà una casa-vacanza isolata, preferendola al più classico hotel per evitare luoghi affollati. Per quanto riguarderà gli spostamenti, la scelta ricade quasi completamente sull’utilizzo di mezzi propri, e saranno quindi molti i turisti che eviteranno di spostarsi con l’ausilio di treni, pullman, noleggio auto o il car sharing.

Prestiti e bonus vacanze: le soluzioni per venire incontro agli italiani

Come si è visto, anche chi è stato particolarmente colpito da questa pandemia non vuole rinunciare a prendersi un meritato periodo di pausa, ma fortunatamente gli aiuti per concederselo non mancano. Attualmente, infatti, ben il 10% degli italiani quest’anno farà ricorso a un sostegno economico per far fronte alla spesa: questo, secondo la ricerca effettuata da Younited Credit, fintech company che gestisce una piattaforma digitale di credito sulla quale è possibile effettuare una simulazione del piccolo prestito online per capire se e come affrontare questo dispendio economico. D’altronde, gli italiani non sono nuovi a questo genere di soluzione, dato che già lo scorso anno sono stati richiesti 72 milioni di prestiti proprio per potersi concedere le ferie. A sostegno poi del rilancio del settore turismo, poi, interviene anche il bonus vacanza. Richiedibile già dal 1°luglio, il sostegno previsto dal Decreto Rilancio rappresenta un aiuto che può arrivare fino a 500 euro, ed è riservato a tutti coloro che hanno un Isee non più alto di 40 mila euro. È importante sapere che il bonus è però spendibile soltanto dal 1°luglio al 31 dicembre 2020.

Le mete preferite

Ma quali sono le mete del nostro paese preferite per questa estate? In vetta rimangono quelle balneari: sono infatti il 66% gli italiani che preferiranno una località di mare, mentre solo il 22,4% opterà per quelle di montagna. Le città d’arte invece interessano solo il 6% dei vacanzieri estivi. Sembra infatti che le regioni più gettonate per questa calda estate siano la Sicilia, la Liguria e la Toscana. Tra queste, le località che suscitano maggiore interesse sono Palermo, Margherita Ligure e Forte dei Marmi, assieme a tutta la costa di Livorno. Ma non manca l’attenzione anche per il Veneto, la Campania e il Lazio. E se le spiagge sono indiscutibilmente il ritrovo che va per la maggiore del turismo estivo, è anche vero che molti dichiarano di preferire quelle più isolate, in modo che si possa rispettare più facilmente il distanziamento sociale.

La paura della diffusione del coronavirus accompagna quindi ancora molti italiani, che però pur rispettando le regole imposte non vogliono rinunciare alle proprie vacanze.

 

Contenuto redazionale