Kuki Gallmann, spari in Kenya contro la scrittrice italiana. Ricoverata d’urgenza a Nairobi: è grave

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La scrittrice ambientalista italiana, naturalizzata keniota, Kuki Gallmann, è stata ferita in modo grave questa mattina mentre si trovava nella riserva privata che dirige appunto in Kenya. La riserva Laikipia Nature Conservancy si trova nella regione centrale del paese africano, in questo periodo colpita da una forte siccità.

Kuki Gallmann, 73 anni, sarebbe stata colpita allo stomaco e trasportata a Nairobi con un elicottero militare. Sulla base della sua autobiografia, Sognando l’Africa, è stato tratto nel 2000 un film che aveva come protagonista Kim Basinger. La polizia ipotizza un attacco da parte di persone appartenenti all’etnia Pokot, le cui greggi sono duramente colpite dalla siccità.

Il governo di Nairobi ha inviato reparti militari nell’area della valle del Rift e gli incidenti con i pastori nomadi sono all’ordine del giorno, con almeno 30 morti dal dicembre scorso. I pastori invadono ranch e proprietà private per far pascolare il loro bestiame e un proprietario terriero britannico e’ stato ucciso il 6 marzo scorso. La riserva di Kuki Gallmann era già stata assaltata e saccheggiata alla fine di marzo, ma l’avvicinarsi delle elezioni politiche in Kenya rende la situazione ancora più incandescente, viste le profonde divisioni politiche ed etniche della regione.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le destre a pezzi nei Comuni

In autostrada nei giorni da bollino rosso c’è meno traffico rispetto al via vai dei sondaggi sulle prossime amministrative. Nel mazzo c’è anche roba di dubbia provenienza, a uso e consumo dei candidati che commissionano (e pagano) le indagini. D’altra parte, un po’ d’ottimismo fa

Continua »
TV E MEDIA