La Appendino indagata per i fatti di Piazza San Carlo. La sindaca di Torino: “Massima collaborazione”. Avviso di garanzia anche per il questore Sanna

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Procura di Torino ha notificato un avviso di garanzia alla sindaca, Chiara Appendino (Movimento 5 Stelle), per gli incidenti avvenuti il 3 giugno scorso in piazza San Carlo durante la finale di Champions League fra Juventus e Real Madrid, costati il ferimento di oltre 1.500 persone e la morte della 38enne Erika Pioletti.

A darne notizia, con un post su Facebook, è stata la stessa sindaca. “Pochi minuti fa mi è stato notificato dalla Procura di Torino un avviso di garanzia per i fatti di piazza San Carlo. Offrirò come sempre la massima collaborazione agli inquirenti, poiché è interesse di tutta la cittadinanza che vengano ricostruiti i fatti e definite le responsabilità di ognuno”, ha spiegato la prima cittadina del capoluogo piemontese.

Tra i destinatari del provvedimento ci sono anche il questore Angelo Sanna, l’ex capo di Gabinetto della sindaca, Paolo Giordana, e alcuni dirigenti e funzionari del Comune.