La Capitale potenzia i centri di raccolta dei rifiuti urbani. Diventeranno presto 40. Raggi: “Li realizzeremo nei quartieri che oggi ne sono maggiormente sprovvisti”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Al via il percorso che assicurerà a Roma Capitale 26 nuovi centri di raccolta dei rifiuti urbani, collocati in tutto il territorio cittadino. E’ quanto prevede una delibera approvata dalla Giunta capitolina. Nel complesso si arriverà a dotare la città di 40 centri a servizio dei cittadini romani. “Si tratta di un intervento che porterà benefici ai cittadini: realizzeremo centri di raccolta nei quartieri della città che oggi ne sono maggiormente sprovvisti, puntando così sull’uniformità dei servizi”, sottolinea la sindaca di Roma, Virginia Raggi. “Si tratta di infrastrutture fondamentali per la crescita della raccolta differenziata, strategiche nella programmazione e nella gestione del ciclo integrato dei rifiuti. Aumentiamo la qualità e il livello di servizio all’utenza prevedendo un centro di raccolta ogni 70.000 abitanti”, sottolinea l’Assessora ai Rifiuti di Roma Capitale Katia Ziantoni.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Ci mancava il regalo ai mafiosi

Partito come un venticello, il soffio della restaurazione sta diventando un tornado. Draghi a Palazzo Chigi ne è di per sé il sigillo di garanzia, ma siccome il suo è definito da stampa e poteri forti il “Governo dei migliori”, c’è chi ha deciso di

Continua »
TV E MEDIA