La cheerleader di Trump cambia mascherina. Salvini condanna le violenze di Washington e sale subito sul carro dei vincitori. “Noi siamo dalla parte della Libertà e della Democrazia”

MATTEO SALVINI
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Matteo Salvini cambia mascherina. Il leader della lega, dopo aver simpatizzato e sostenuto il presidente Usa, tanto da essere definito dal quotidiano britannico The Independent la “cheerleader italiana di Trump” (leggi l’articolo), condanna le violenze di Washington e sale subito sul carro dei vincitori. “Buongiorno Amici – scrive il Capitano su Facebook -, come ho scritto ieri sera la violenza non è mai la risposta o la soluzione ad alcun problema, a Washington, come a Pechino, a Istanbul o altrove. Noi siamo dalla parte della Libertà e della Democrazia, sempre. Per me l’Italia e gli Italiani vengono prima di tutto e di tutti, e ovviamente continueremo ad avere rapporti di lealtà, amicizia e collaborazione con gli Stati Uniti per sempre, a prescindere dai partiti o dai presidenti al governo”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA