La Commissione Ue consentirà maggiore flessibilità rendendo possibili investimenti pubblici produttivi. Letta esulta

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

E’ arrivata da Bruxelles la notizia che il premier Enrico Letta aspettava: la Commissione europea ha dato il via libera a “deviazioni temporanee” dagli obiettivi di bilancio per il 2014, produttivi e per rilanciare la crescita. Maggiore flessibilità quindi per i Paesi usciti dalla procedura di deficit eccessivo, come l’Italia. “Il Governo italiano – si legge in una nota di Palazzo Chigi – raccoglie con grande soddisfazione un risultato importante, forse il più importante di tutti nel rapporto con le Istituzioni europee”. Questo risultato è “il premio per la scommessa che questo Governo ha fatto fin dall’inizio sul rispetto degli obiettivi di finanza pubblica”. La soddisfazione di Letta viene espressa anche via Twitter: “Ce l’abbiamo fatta! Commissione Ue – scrive Letta – annuncia ora ok a più flessibilità per prossimi bilanci per paesi come Italia con conti in ordine”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le nomine per tutte le stagioni

Evitando le buche più dure – vedi le parole gravissime del sottosegretario Durigon – Draghi si tiene buono il Parlamento fotocopiando senza il fuoco di sbarramento visto con Conte la stessa prudenza sulla pandemia del suo predecessore. Merito di una situazione sanitaria che migliora, ma

Continua »
TV E MEDIA