La curva continua a salire. Superati i 26mila contagi. 217 morti in 24 ore. Record di tamponi processati: oltre duecentomila

dalla Redazione
Cronaca

Continua l’aumento dei casi da Coronavirus in Italia. E il nuovo dato segna l’ennesimo record. Nelle ultime 24 ore i nuovi positivi sono stati 26.831, in crescita rispetto ai 21.994 registrati ieri, a fronte di 201.452 tamponi processati (ieri 198.952), mai così tanti dall’inizio dell’emergenza. Crescono anche i decessi: 217, mercoledì erano stati 205 per un totale di 38.122 vittime dall’inizio dell’epidemia.

In aumento anche il numero degli attualmente positivi, 289.191 (+12.734), ma anche quello dei dimessi/guariti pari a +3.878. Non si arresta la crescita dei ricoveri ordinari di pazienti sintomatici, +983 per un totale di 15.964. Nelle terapie intensive sono ricoverati 1.651 pazienti (+115). In isolamento domiciliare si trovano, invece, in 281.576 positivi asintomatici o con sintomi lievi. Le regioni che registrano una crescita di casi più marcata, secondo quanto riferisce il bollettino giornaliero del ministero della Salute, sono Lombardia (7.339), Campania (3.103), Piemonte (2.585).

“Da qualche settimana ci troviamo di nuovo in un momento assai delicato, per certi versi drammatico. Il virus ha recuperato forza, è ancora tra noi”. E’ quanto ha detto il commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, Domenico Arcuri, nel corso della conferenza stampa. “Nel mondo fino ad ieri – ha detto ancora il commissario – c’era un morto ogni 6720 cittadini, in Europa c’è un contagiato ogni 40 abitanti. I numeri esprimono la dimensione e l’ampiezza del virus, in Italia oggi abbiamo 1.651 persone in terapie intensiva, ci sono otto volte più contagiati di 21 giorni fa, la progressione dell’attuale Rt determina un raddoppio ogni settimana, in una settimana sono raddoppiati i contagi”.