La figuraccia europea di Grillo fa i primi danni. L’eurodeputato Affronte saluta i 5 Stelle e passa con i Verdi

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il passo falso di Beppe Grillo in Europa non poteva passare inosservato. E infatti a distanza di qualche giorno provoca i primi danni. L’eurodeputato Marco Affronte, eletto con il Movimento 5 Stelle, ha annunciato il suo passaggio ai Verdi. “È stata una decisione molto sofferta che mi ha fatto stare molto male. I dubbi ci sono, però non c’erano più le condizioni per rimanere in quel gruppo”, ha detto Affronte motivando l’addio ai pentastellati. Sulla scelta dei Verdi, l’europarlamentare ha spiegato: “Ho la necessità di portare avanti delle battaglie e dei lavori, e il gruppo dei Verdi mi è sembrato il più indicato per il ruolo che sto svolgendo nel Parlamento europeo”. Su possibili altre defezioni, Affronte non si è sbilanciato: “Non lo so, non ho idea di cosa faranno gli altri. So che c’è del malcontento. Ho pensato a me, ho cercato di fare la scelta giusta. La cosa che più mi fa male è lasciare i miei colleghi che sono delle persone straordinarie”.

La notizia è stata annunciata per primo da Angelo Bonelli, leader del movimento ecologista italiano. “Prime defezioni in Europa: i Verdi danno il benvenuto all’europarlamentare Marco Affronte, ex M5s, che stamane ha aderito al gruppo europeo dei Verdi”, ha dichiarato l’ex deputato.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA