La Gran Bretagna vuole tenere i migranti alla larga. Londra alza un muro di quattro metri sull’autostrada di Calais

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Anche la Gran Bretagna vuole mettere le barriere e alzare i muri per respingere i clandestini a Calais. Un muro di quattro metri d’altezza e due chilometri di lunghezza in accordo con la Francia. Verrà costruito intorno all’autostrada che porta all’imbarco dei traghetti per Dover e del tunnel per i treni che passano sotto la Manica. Il muro sorgerebbe vicino al campo Giungla, dove vivono migliaia di migranti. Secondo le stime il progetto dovrebbe costare 1,9 milioni di sterline e fa parte di un pacchetto di misure da 17 milioni di pound del governo britannico per meglio controllare i confini gestiti insieme alle autorità francesi. A pagare il costo della costruzione ci penserà solamente Londra. La notizia era riportata oggi dal Daily Mail e la costruzione dovrebbe iniziare molto presto. Secondo il ministro dell’Immigrazione britannico Robert Goodwill, “sarà limitato il flusso di migranti o, come minimo, sarà interrotto lo stato d’assedio a cui sono sottoposti l’imbarco dei traghetti e l’ingresso dell’Eurotunnel. Il muro impedirà i tentativi di disturbare gli autoveicoli che si apprestano ad attraversare la Manica”.