La grande fotografia a Campobasso. Al via la mostra Icons di McCurry

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Centoventi celebri scatti, più dieci inediti. Immagini di grande impatto emotivo che immortalano il talento e la profondità in ogni particolare, la poesia e la guerra insieme, gli sguardi di disperazione, le lacrime, i sorrisi dei bambini. Apre i battenti, a palazzo Gil a Campobasso, Icons, la mostra di Steve McCurry. Concepita dalla curatrice Biba Giacchetti come un concentrato di tutto il suo percorso di fotografo e umanista, la rassegna accompagna il visitatore ad ammirare da vicino un mondo complesso, in profonda trasformazione. Una retrospettiva che raccoglie l’insieme della vasta produzione di McCurry, a partire dai suoi viaggi in India fino all’Afghanistan di Sharbat Gula, la ragazza del campo profughi di Peshawar in Pakistan diventata un’icona assoluta della fotografia mondiale. Il taglio del nastro è stato affidato a Donato Toma, presidente del Molise, insieme all’assessore alla Cultura, Vincenzo Cotugno, alla presidente della Fondazione Molise Cultura, Antonella Presutti, promotrice della mostra, e alla stessa Giacchetti che, grazie anche a Francesco Niro, ha reso possibile un evento culturale di portata internazionale.