La Marina interviene in soccorso di 90 migranti al largo della Libia. Il parroco di Lampedusa: “Salvateli”. Smentita la notizia che a bordo ci fosse una bambina morta

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La nave della Marina Militare “Cigala Fulgosi” è intervenuta, questa mattina, in soccorso di circa 90 migranti a bordo di un gommone che da ieri si trova in difficoltà al largo della Libia. L’intervento è stato deciso in quanto le condizioni meteo sono in peggioramento, l’imbarcazione si trova senza motore ed in precarie condizioni di galleggiamento. Al momento non ci sono conferme di eventuali vittime, in particolare una bambina di 5 anni, il cui corpo, secondo il parroco di Lampedusa, si troverebbe a bordo.

“Un gommone con a bordo tra gli 80 e i 90 migranti è in difficoltà a largo della Libia da ieri mattina e nonostante l’allarme sia stato dato a tutte le autorità e vi siano delle unità nelle vicinanze, nessuno è ancora intervenuto per portare soccorso” aveva detto qualche ora fa don Carmelo La Magra, parroco di Lampedusa.

A bordo dell’imbarcazione, secondo La Magra e la Ong Alarm Phone, ci sarebbe stato anche il corpo di una bambina di 5 anni, verosimilmente annegata durante la traversata, ma la notizia è stata smentita, subito dopo l’intervento dei soccorsi, dalla stessa Marina.