La Merkel sta con il Papa e sfida la Turchia. Anche per la cancelliera il massacro degli armeni fu genocidio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Angela Merkel sfida Recep Tayyip Erdoğan. Ieri il governo tedesco ha, infatti, considerato il massacro degli armeni compiuto dall’impero ottomano cento anni fa come un genocidio. Secondo quanto reso noto ieri dalla sua viceportavoce Christiane Wirtz, la Merkel in persona avrebbe detto al premier turco Ahmet Davutoglu, in una telefonata avvenuta oggi, che il governo tedesco considera quello armeno un genocidio. Fino a oggi la Germania aveva evitato di definire il massacro del 1915 come genocidio per rispetto alla Turchia. Secondo Die Welt, Davutoglu si sarebbe lamentato con la cancelliera tedesca per il cambio di direzione del governo di Berlino. Inoltre, anche l’Austria ha condannato per la prima volta il genocidio degli armeni.