La Pivetti indagata per frode in commercio. La società di cui è amministratrice ha importato dalla Cina e venduto mascherine non a norma

dalla Redazione
Cronaca

L’ex presidente della Camera, Irene Pivetti, secondo quanto riferisce l’edizione online di Repubblica, è indagata per frode in commercio dalla Procura di Siracusa nell’ambito di un’inchiesta riguardante l’importazione dalla Cina, da parte della Only Logistic, la società di cui l’ex esponente della Lega è amministratrice unica, di mascherine con falsa certificazione FFP2, quindi non a norma, illecitamente commercializzate in Italia nonostante il divieto dell’Inail. “E’ una indecenza, stanno cannoneggiando un’impresa seria come la mia, che sta facendo enormi sacrifici per fornire mascherine molto controllate” ha commentato all’Adnkronos l’ex presidente della Camera.

“La verità – ha aggiunto la Pivetti – è che con grande sforzo e spirito di collaborazione stiamo cercando di importare un prodotto serio, le norme sono confuse. Qualcuno si era stancato di fare torte e si sono inventati una storia che con esiste, mi dispiace molto per i sacrifici che tanti stanno facendo, compresa io. Qualcuno aveva piacere di inventarsi una specie di mostro, una Grimilde della fiaba di Biancaneve, uscirà la verità. Bene l’inchiesta che riporta la verità al centro: al magistrato spiegheremo come stanno le cose, abbiamo tutte le carte a posto”.