La politica litiga e lo spread vola

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Europa parte in rosso in una giornata ancora povera di indicazioni macroeconomiche che possano dare una direzione ai mercati e con l’attenzione puntata sulla pubblicazione dei verbali della BoE e, in serata, di quelli della Federal Reserve.

Piazza Affari e’ la peggiore insieme a Parigi: -0,78% per il Ftse Mib e 0,71% per il Ftse All Share. Con lo spread in area 200 punti base, sono i bancari a trascinare in basso il listino: Mediobanca cede il 2%, Ubi l’1,7, Banco Popolare -1,5%. Spicca Saipem (+1%). Banca Carige segna un teorico -16% in attesa dell’esito del collocamento del 15% della Fondazione Carige avvenuto a forte sconto sui prezzi di chiusura di ieri