La privatizzazione di Fs imbocca il binario giusto

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Alessia Rossi

Accelerazione importante del governo anche in ambito infrastrutturale. In gioco la privatizzazione di un altro importante colosso, quale Ferrovie dello Stato. Nella giornata di ieri, infatti, mentre a Piazza Affari debuttava Rai Way, la società controllata dalla tv pubblica che si occupa delle torri di trasmissione del segnale, il governo portava avanti un altro dossier delle privatizzazioni, che dovrebbero pesare per lo 0,7% di Pil all’anno. Il Ministero dell’Economia ha infatti annunciato la creazione di un gruppo di lavoro con l’obiettivo di “predisporre tutte le misure necessarie all’apertura del capitale di Fs e alla sua quotazione”. Questo è stato il risultato dell’incontro che si è svolto proprio al Tesoro, “promosso dal ministro Pier Carlo Padoan e dal ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Maurizio Lupi, sulle procedure per la privatizzazione delle Ferrovie dello Stato Italiane. Erano presenti i vertici di Ferrovie dello Stato, gli staff dei rispettivi ministri e gli uffici competenti. La nota di via XX Settembre riporta le parole degli stessi ministri. Padoan ha auspicato che “l’approdo delle Ferrovie sul mercato avvenga in tempi rapidi. E’ una importante occasione per valorizzare un’azienda che ha dimostrato di essere motore di modernizzazione del Paese’’. Lupi ha sottolineato che “la collocazione di Fs sul mercato è il riconoscimento del valore di un’azienda che ha saputo svolgere il ruolo di servizio pubblico e nel contempo ha dato dimostrazione di efficienza. La privatizzazione è un’occasione per accentuare la missione affidata a Ferrovie, compreso il mandato sul miglioramento del trasporto pubblico locale”.