La Signora in giallo supera la signora in rosso. L’inossidabile Jessica Fletcher batte negli ascolti Concita De Gregorio. Talk in crisi, anche Santoro non fa l’exploit. La Gabanelli attacca i tiggì

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

di Marco Castoro

La tv del mattino quest’anno è più che mai donna. Assomiglia sempre di più a quella pomeridiana in cui il gentil sesso spadroneggia nei programmi in onda. Tuttavia, quei pochi signori che devono vedersela contro la tribù delle conduttrici, difendono i propri telespettatori con il coltello tra i denti. È il caso di Gerardo Greco che con il suo Agorà oscilla intorno al 10%. Resiste bene al logorio degli anni anche Giancarlo Magalli con i Fatti Vostri (vicino al 10%).
Tra le donne ottimo impatto per Barbara Palombelli e il suo Forum (14% di share e oltre un milione di telespettatori). Conferme per la cuoca Antonella Clerici e il team di Unomattina (a cominciare da Elisa Isoardi ed Eleonora Daniele in crescita con le sue Storie vere, mentre fatica il magazine di Lorella Landi in chiusura di convoglio).
Non fa invece il beato tra le donne Michele Mirabella con il suo Elisir, il cui share (4,7%) è inferiore sia al precedente Mi manda Raitre con Elsa di Gati (5,52%) sia al successivo Pane quotidiano condotto da Concita De Gregorio. L’ex direttore dell’Unità a sorpresa viene però sconfitta nel confronto diretto con l’inarrestabile Signora in giallo di Retequattro: 668.000, 4,96% per Concita contro 848.000 telespettatori in valore assoluto e uno share del 5,28% per Jessica Fletcher. Buoni i risultati per le due dame di La7, Tiziana Panella e Myrta Merlino, con Coffee Break (intorno al 5%) e L’aria che tira (vicina al 6%)

Gabanelli attacca i tiggì
Riparte Report e Milena Gabanelli lancia due nuove crociate, una contro i ministri che ci rappresentano e l’altra contro i giornalisti dei tiggì che intervistano i politici. Interviste che vengono fatte e rifatte su decisione del politico che fa il bello e il cattivo tempo, dice quello che vuole e se non è andato bene la fa cancellare per ripeterla. E l’Usigrai che fa? Si chiede la Gabanelli.

Santoro paga pegno
Esordio senza botto per il Servizio pubblico di Michele Santoro. A conferma che tutti i talk sono in calo di ascolti perché la gente si è stufata di sentire sempre le stesse cose dette dai soliti noti, il programma del giovedì di La7 è stato visto da 2.463.000 telespettatori per uno share dell’11,43%.

Ventura, buona la prima
Debutto da record per X Factor su Sky: sono stati 657.732 gli spettatori che in media hanno seguito la prima delle 4 puntate di X Factor 2013 che raccontano il percorso di selezione.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA