La testa di Arcuri è servita. Salvini e Meloni sono i primi a gioire per la nomina del nuovo Commissario. Ma c’è anche Renzi

DOMENICO ARCURI
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ecco servita la testa di Domenico Arcuri. Esultano a destra per la nomina del generale Francesco Paolo Figliuolo a Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 (leggi l’articolo). Il leader della Lega, Matteo Salvini è tra i primi a gioire via social: “Grazie presidente Draghi. Missione compiuta”. “Bene ha fatto il presidente Draghi a rimuovere Domenico Arcuri da commissario straordinario per l’emergenza Covid-19” scrive, invece, la leader di FdI, Giorgia Meloni.

“Come Fratelli d’Italia – aggiunge Meloni – siamo stati tra i primi a chiedere di dare un netto segnale di discontinuità sulla pessima gestione del governo precedente. Lo abbiamo detto chiaramente già durante le consultazioni, quando abbiamo consegnato al presidente Draghi un dossier con tutte le anomalie e zone d’ombra della gestione commissariale. Buon lavoro al generale Francesco Paolo Figliuolo per questo importante e delicato incarico. Le nostre idee, le nostre proposte e il nostro contributo in Parlamento sono a sua disposizione”.

Apprezzamenti per la rimozione di Arcuri arrivano anche dal leader di Italia Viva, Matteo Renzi. “La scelta del Presidente Draghi di sostituire il commissario Arcuri con il generale Paolo Figliuolo, responsabile logistico dell’Esercito – scrive l’ex premier su Facebook -, va finalmente nella direzione che Italia Viva chiede da mesi. Bene! Servizi segreti, vaccini, Recovery plan: buon lavoro al Governo Draghi”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Ci mancava il regalo ai mafiosi

Partito come un venticello, il soffio della restaurazione sta diventando un tornado. Draghi a Palazzo Chigi ne è di per sé il sigillo di garanzia, ma siccome il suo è definito da stampa e poteri forti il “Governo dei migliori”, c’è chi ha deciso di

Continua »
TV E MEDIA