L’antidoping ferma la bellissima tennista russa Sharapova

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Colta in castagna dall’antidoping anche la bellissima tennista russa Maria Sharapova. L’attuale numero sette al mondo ha fatto sapere di non aver superato un test che le era stato fatto a gennaio, durante il torneo degli Australian Open di Melbourne e di aver ricevuto la notizia qualche giorno fa dalla Federazione internazionale di tennis. La Sharapova è stata trovata positiva al Meldonium, un farmaco usato per problemi cardiaci. Il farmaco si trova nella lista vietata dal primo gennaio 2016. Migliorerebbe metabolismo e resistenza.  è stato inserito nella lista internazionale delle sostanze dopanti perché migliora il metabolismo e la resistenza. Un medicinale che la tennista prenderebbe già da dieci anni: “Negli ultimi dieci anni il mio medico di famiglia mi ha somministrato una medicina chiamata mildronato e qualche giorno fa ho ricevuto la lettera della Federazione internazionale di tennis e ho scoperto che aveva anche un altro nome, meldonium, cosa che non sapevo. Ho fatto un errore enorme. Non voglio concludere così la mia carriera e spero di avere un’altra opportunità di giocare”.

 

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le destre a pezzi nei Comuni

In autostrada nei giorni da bollino rosso c’è meno traffico rispetto al via vai dei sondaggi sulle prossime amministrative. Nel mazzo c’è anche roba di dubbia provenienza, a uso e consumo dei candidati che commissionano (e pagano) le indagini. D’altra parte, un po’ d’ottimismo fa

Continua »
TV E MEDIA